Guadagnare con i Bitcoin: è possibile ma attenzione alle fregature


Come si può leggere in numerosi studi di web, guadagnare con i Bitcoin è possibile, ma è importante tenere anche presente che non si tratta di soldi facili. I profitti che possono arrivare con i Bitcoin sono senza dubbio frutto del duro lavoro, dell’impegno e della dedizione.
Inoltre, è importante affidarsi ad una piattaforma autorizzata e regolamentata, come il software BitQt, senza la quale sarebbe impossibile riuscire ad ottenere un risultato positivo.

Dunque, come abbiamo detto, il Bitcoin non è affatto un  metodo per poter guadagnare soldi facili velocemente, al contrario. Purtroppo online si trovano moltissime truffe che promettono guadagni facili senza impegno messe a punto da cyber criminali che approfittano della popolarità dei Bitcoin per attirare le proprie vittime.

Esiste, però, un modo per evitare di cadere nelle mani di questi criminali del web: chiunque vi prometterà dei soldi facili è sempre un truffatore, dunque girate alla larga.

Le truffe più diffuse

Tra le truffe più diffuse sul Bitcoin troviamo:

  • Sistemi di guadagno automatico con Bitcoin: quelle di cui stiamo parlando sono truffe che promettono guadagni stellari senza dover muovere un dito, tutto per merito di un miracoloso software. Ovviamente, viene richiesto un investimento iniziare che, puntualmente, verrà perso immediatamente;
  • Schemi Ponzi travestiti da sistemi di mining: i truffatori del web in questo caso promettono guadagni altissimi a coloro i quali decidono di affidare i propri soldi. La promessa sarà quella di far utilizzate a questi investitori i soldi ricevuti per finanziaria il mining di Bitcoin. Una volta che un buon numero di utenti è entrato a far parte di questo sistema, i soldi spariscono dal nulla.

Quanto è possibile guadagnare con i Bitcoin?

Chiunque parta da zero ed abbia intenzione di iniziare a guadagnare con Bitcoin dovrà tenere presente che non potrà certo diventare milionario da un giorno all’altro.
Come abbiamo già detto più volte, chiunque faccia una promessa di questo tipo non potrà che essere considerato un truffatore.
Questo però non significa che non si possa riuscire a guadagnare qualcosa fin da subito. Inizialmente, infatti, sarà possibile guadagnare piccole somme le quali dovranno essere considerate come una forma di apprendimento ed anche di investimento. Soltanto con lo studio, la dedizione ed il tempo sarà poi possibile riuscire ad incrementare, anche notevolmente, i propri guadagni.

Secondo gli esperti, infatti, non vi sono dei limiti massimi di guadagno. Un esempio di ciò che abbiamo detto fin qui lo possiamo ritrovare nei gemelli Winklevoss, diventati famosi per essere riusciti a guadagnare miliardi con il Bitcoin. Si tratta di persone che sanno vedere molto avanti soprattutto se teniamo conto del fatto che furono proprio loro ad avere l’idea di Facebook che fu poi sviluppata da Mark Zuckerberg. Zuckerberg, però, non si comportò molto correttamente nei loro confronti dal momento che rubò loro l’idea ed iniziò a lavorarci in proprio.
Per questo motivo i gemelli fecero causa a Zuckerberg ed un tribunale USA lo costrinse a pagare 65 milioni di euro per furto di proprietà intellettuale. Con quei soldi, i Winklevoss decisero di acquistare Bitcoin quando il prezzo della moneta virtuale era particolarmente basso, riuscendo così a trarre molti profitti e diventando dei veri e propri punti di riferimento per la comunità delle criptovalute.